Sarebbe inutile stare a raccomandarvi di salire sul Campanile di San Marco o di fare un giro in gondola (ma fatelo!!!)…Vogliamo invece con questo articolo darvi qualche chicca più alternativa.

Cose da visitare:

Chiesa di San Zaccaria. Meta non propriamente turistica ma che ha dei segreti nascosti, come alcune opere del Bellini e del Tiepolo e cosa davvero suggestiva, la cripta permanentemente invasa dall’acqua della laguna.

Libreria Acqua AltaLa libreria di cui vi abbiamo già parlato qui, ha delle fortissime connotazioni storico/romantiche…luogo fantastico che vive in vera e propria simbiosi con i libri e con l’acqua onnipresente a Venezia. Ovviamente oltre  visitare questo luogo potete fare dell’ottimo shopping, noi abbiamo preso un libro e delle calamite raffiguranti l’emblematica porta verde che per il momento ha ceduto all’incombere dell’acqua.

libreria-acqua-alta

Fondaco dei Tedeschi. Anche questa in realtà si divide fra meta di shopping (sebbene non per tutte le tasche) e luogo da visitare ve ne parleremo in un articolo ad hoc ma intanto appuntatevi il nome.

Palazzo Contarini del Bovolo. Non potevamo non citare il nostro palazzo preferito di Venezia, con la sua splendida torre con scala a chiocciola che si erge verso il cielo.

Dove mangiare:

Sepa. Durante i vostri tour vi coglie la fame impovvisa? Non potete perdervi in Calle della Bissa questa enoteca-osteria dove assaporare degli ottimi cikketti di mare accompagnati da buon vino o birra…rigorosamente in piedi perchè il vero veneziano mangia in piedi! Non a caso Sepa è stato premiato come miglior Take-away di Venezia per l’anno 2020.

Souvenir alternativi:

Eatandrun. Sebbene ancora non ci sia un vero e proprio negozio fisico vi consiglio di dare un’occhiata ai souvenirs non convenzionali che per il momento sono in mostra al Fondaco dei Tedeschi. Questi oggetti artigianali fanno parte di progetto che vuole sensibilizzare sul tematica del turismo di massa mordi e fuggi. Noi abbiamo avuto la fortuna di incontrare l’ideatrice Michela Bortolozzi che potete contattare attraverso il sito per gli acquisti. Non potete farvi scappare gli orecchini e le candele realizzate con le forme degli elementi dell’architettura veneziana.

Piedaterre. Sono sempre più di moda le pantofole friulane ormai sdoganate anche per l’esterno. Ma comprarle a Venezia vicino al ponte di Rialto potendo scegliere fra innumerevoli modelli, stoffe e fantasie non ha prezzo!!!

Previous articleBurano – Un’altra Venezia.
Next articleFondaco dei Tedeschi – Venezia
Buongiorno, mi chiamo Fabiana ed ho 37 anni, sono sposata con Marco da oltre 10 anni e da 5 è arrivata nella nostra vista la piccola Greta. Vivo a Sanremo dove sono nata, ma per moltissimi anni sono stata in giro per l’Italia e per il Mondo per lavoro e per piacere.E’ difficile dire cosa mi appassioni, amo la mia famiglia, amo la moda, amo leggere, l’arte e la cucina, insomma, tutto ciò che di bello esiste. Sono molto influenzata dalla cultura parigina ed in generale da quella francese, la parola che più mi affascina e mi identifica è parisianisme. Spero che questo blog possa ogni giorno stupirvi con il racconto di qualcosa di particolare coinvolgendovi nella ricerca del bello…ma soprattutto farvi compagnia!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here