Tempio sotterraneo di Damanhur

36

Il Tempio dell’Umanità è considerato il tempio sotterraneo più grande al mondo e si trova a circa 50 km da Torino, nel comune di Vidracco. Si tratta di una costruzione i cui lavori sono durati 16 anni, realizzata dagli appartenenti alla Federazione di Damanhur. L’opera, scavata nel cuore della montagna, si estende per ben 850.000 m³ disposti su cinque livelli che raggiungono la profondità di 72 metri. Inoltre, è stato riconosciuto dalla Sovrintendenza come opera d’arte ed è considerato da alcuni l’ottava meraviglia del mondo.

Tempio sotterraneo di Damanhur

Tempio sotterraneo di Damanhur

Il tempio è stato realizzato utilizzando per gli scavi attrezzi elementari come picconi e martelli pneumatici, e la terra veniva portata all’esterno a mano. Essendo una setta basata sul culto del Divino che si trova all’interno di ogni essere umano, i suoi ideatori hanno scelto di strutturarla in modo che il tempio possa ricordare le sette stanze interiori dell’uomo. Secondo la concezione degli adepti della Federazione di Damanhur, attraversando una per volta le varie stanze del tempio sotterraneo, si percepiscono emozioni differenti e si aggiungono dei piccoli tasselli che portano alla consapevolezza della propria parte divina.

L’interno è ricchissimo di colori, luci ed elementi decorativi che arricchiscono i molteplici corridoi, sale, scale, passaggi segreti ed anfratti. Alle pareti si trovano mosaici in vetro e pietra, sculture, decorazioni in legno e rame e dipinti.

Tempio sotterraneo di Damanhur

La prima area corrisponde alla Sala dell’Acqua, particolare per via della sua forma a calice, simbolo del principio femminile. Area volta alla meditazione e alla riflessione è, invece, il Tempio Azzurro, seguito dalla Sala della Terra, dedicata alla vita e alla natura divina dell’uomo. Il Tempio dell’Umanità continua, poi, con la Sala dei Metalli, simbolo dell’evoluzione e del progresso, e con il Labirinto, dove sono riunite tutte le divinità. Le ultime due stanze, infine, prendono il nome di Sala delle Sfere, la cui peculiarità è il fatto di essere posizionata nel punto di incontro di tre linee sincroniche, e Sala degli Specchi, nella quale sono posti quattro altari dedicati alla terra, al fuoco, all’acqua e all’aria.

Tempio sotterraneo di Damanhur

Se sulla comunità etico-spirituale fondata da Oberto Airaudi circolano diverse voci (molte delle quali definiscono Damanhur come una vera e propria setta) e pareri discordanti,sulla bellezza del Templio dell’Umanità non ci sono dubbi: esso rappresenta un patrimonio artistico e architettonico di grande valore che vale la pena vedere a prescindere da cosa si possa pensare della Federazione di Damanhur, se considerala una setta, una religione o un gruppo spirituale.

Tempio sotterraneo di Damanhur

Per visitarlo bisogna chiamare e prendere l’appuntamento. Oggi le bellissime sale dei Templi dell’Umanità vengono utilizzate come luoghi di meditazione individuale o di gruppo, ma anche per celebrare matrimoni e altri eventi importanti.

Andreste a visitarlo?

Author: Marco – Fashionismo.it