Montmartre – non la solita Parigi!

Categories

Molti vanno a Parigi, ma pochi ci sono stati.
(Francesco Algarotti)

Probabilmente moltissimi di voi hanno fatto un viaggio a Parigi, ma dire di esserci stati veramente è davvero un’altra cosa! Io stessa che ho avuto la fortuna di esserci stata moltissime volte (anche per periodi più lunghi), ogni volta scopro qualche angolo inaspettato e sempre più spesso mi avventuro alla ricerca della Parigi più insolita.

Nell’ultimo mio viaggio nella Ville Lumiere ho dedicato alcune ore per visitare meglio il quartiere di Montmartre…dopo una brevissima sosta al Sacre Coeur (tra l’altro la scalinata era completamente deserta e da lì potete godere di una vista eccezionale sulla città…) che va visto se non ci siete mai stati , ho iniziato il mio tour partendo da Place du Teatre dove vi imbatterete subito in molti artisti pronti a vendervi le loro opere (io ho acquistato un piccolo acquerello) o a farvi un ritratto e troverete anche molti francesissimi caffè e bistrot ed anche il commercialissimo Starbucks. Da qui mi sono persa nelle viuzze di questo splendido quartiere.

Montmartre-PARIGI

Vi segnalo cosa vedere di più particolare.

Casa, statua e tomba di Dalida. La famosa cantante ha amato moltissimo la capitale francese e soprattutto questo quartiere. 

Casa Theo Van Gogh. In Rue Lepic potrete vedere l’entrata dell’appartamento dove ha vissuto Theo Van Gogh e dove per un periodo l’ha raggiunto anche suo fratello Vincent. Purtroppo potrete ammirare solo il portone e la targa.

Espace Dali’. Qui potrete vedere l’unica collezione permanente in Francia dedicata a questo artista e la più grande collezione di sculture.

Montmartre-PARIGI

Museo Montmartre. Uno dei musei più affascinanti di Parigi dove tra le altre potrete ammirare opere di Toulouse-Lautrec e Modigliani.

Muro del Ti Amo. Opera di Frederic Baron composta da 612 piastrelle blu sulle quali sono stati raccolti 311 ti amo in diverse lingue e dialetti del mondo.

Rue Lepic – Moulin de la Galette. Montmartre è il quartiere in collina di Parigi ed in origine c’erano piu’ di 30 mulini, oggi potete ammirare ancora questo (integro non in funzione) che è diventato un ristorante. Il mulino è stato soggetto di molti quadri di Van Gogh.

Au Lapin Agile (in origine Cabaret des Assassins). È considerato il luogo dove è nato il cabaret. Ancora oggi bistrot in attività è stato ritrovo di moltissimi artisti fra cui Picasso e Modigliani. 

Montmartre-PARIGI

Maison Rose. Bistrot dall’inconfondibile colore rosa a due pass8 dalla vigna. È diventato uno dei posti più instagrammati del quartiere.

Vigna di Montmartre. Sì perché prima dell’annessione vi erano molti campi coltivati e vigneti, ancora oggi ne potere vedere una in attività dalla quale ogni anno si producono 1000 bottiglie che vengono battute all’asta e il cui ricavato va in beneficenza.

Le Passe-Muraille. Statua molto suggestiva ispirata all’omonimo racconto che si svolge proprio a Montmartre, scritto da Marcel Ayme.

Curiosita’ : lo sapevate che fino al 1860 Montmartre era un villaggio indipendente da Parigi? Dopo l’annessione la zona non godeva di ottima fama essendo considerata la zona dei bordelli, dei ritrovi di artisti (molti hanno anche abitato qui) e persino di delinquenti.

Montmartre-PARIGI

Author

Share

OFFRICI UN CAFFE’!

Previous articleMISSION TO MARS
Next articleFENDI CAFFÈ – MILANO