Louis Vuitton: l’arte viaggia comoda

76

 Trasportare in sicurezza un’opera d’arte inestimabile da Amsterdam a Tokyo?

ci pensa Louis Vuitton

Ma non in una normale scatola di legno, piuttosto in un baule su misura progettato da Louis Vuitton.

Malle-Rijks-Museum-2018-Louis-Vuitton
Louis-Vuitton-and-The-Milkmaid

Prima di tutto dovete sapere che, circa il 60 percento di tutti i sinistri assicurativi relativi a opere d’arte, sono il risultato di danni sostenuti dal trasporto, secondo il Financial Times.

Fedele alla sua passione per la creazione e al forte sostegno delle arti, Louis Vuitton e il Rijksmuseum hanno collaborato per un trasporto VIP del capolavoro “The Milkmaid” da Amsterdam al Museo Reale Ueno di Tokyo, in Giappone.

Louis-Vuitton-and-The-Milkmaid

La Milkmaid (la mungitrice), a volte chiamata The Kitchen Maid, è un dipinto ad olio su tela dell’artista olandese Johannes Vermeer ed è considerato dal Rijksmuseum uno dei suoi pezzi più importanti.

Michael Burke, Presidente e CEO di Louis Vuitton, ha dichiarato: “Louis Vuitton ha sempre sostenuto i più grandi pionieri e artisti nei loro viaggi. Una vera passione per il creato, Louis Vuitton ha sempre sostenuto l’arte e il patrimonio culturale. È un onore per noi progettare la custodia su misura che trasporterà e proteggerà uno dei più famosi capolavori internazionali di tutti i tempi “.
Il baule, realizzato a mano negli storici laboratori di Louis Vuitton ad Asnières vicino a Parigi, è stato meticolosamente prodotto per ospitare la pittura The Milkmaid. Il baule presenta strisce personalizzate dipinte a mano e un interno di colore giallo che evoca i colori principali del capolavoro ovviamente rivestito dalla famosa tela Monogram e con angoli e lucchetto in ottone.

Da sempre la Maison costruisce bauli per clienti particolari, tra cui le attrici Sarah Bernhardt e Greta Garbo, il gallerista d’arte francese René Gimpel e il violinista Pierre Sechiari, per il quale aveva creato una custodia per il violino Stradivari.

La Milkmaid sarà esposta al Museo Reale di Ueno fino al 3 febbraio 2019.

Avete mai visitato la Fondazione LV?

Fondation Louis Vuitton
Author: Marco – Fashionismo.it