sabato, Settembre 21, 2019

Cire Trudon, mai più senza!

Author

Categories

Share

- Advertisement -

“Come arrivano lontani i raggi di una piccola candela, così splende una buona azione in un mondo malvagio.” (Cit. William Shakespeare)

- Advertisement -

Si’ è vero, le candele sono romantiche, fanno subito atmosfera, ma a dire il vero io le ho sempre snobbate…mi hanno sempre dato quell’idea di vecchiume, anche un po’ di tristezza, quasi la sensazione di altarino…Poi però in una passeggiata in St Germain des Pres, nella mia adorata Parigi, in rue de Seine mi sono imbattuta nella boutique Cire Trudon.

Cire Trudon
Cire Trudon
Cire Trudon
Cire Trudon
Cire Trudon
Cire Trudon

Entrando in questo negozio sono stata letteralmente travolta da questo universo magico ed è come se le candele le avessi amate da sempre. Più che semplici oggetti di arredamento, in questa boutique si vendono vere e proprie opere d’arte artigianali in cera.

La storia di questa casa manifatturiera è molto antica, risale infatti al 1643 quando Claude Trudon inizia la sua carriera di candeliere nel suo laboratorio in rue Saint Honore’, e si intreccia più volte con la storia francese, tanto che le candele Trudon diventano le cere scelte dalla corte di Luigi XV, quelle presenti alla corte di Versailles e persino quelle scelte da Napoleone per la sua incoronazione nel 1811. Questa sinergia ancora oggi si esprime in maniera evidente nei busti di cera che ritraggono personaggi iconici della storia francese come Maria Antonietta e Napoleone, ma anche nelle linee cammeo e nelle candele in bicchiere.

Cire Trudon ha saputo però al tempo stesso rinnovare i suoi prodotti, creando ad esempio una linea di candele fluo, profumatori per ambiente e persino una linea di profumi.

Vi consiglio di non cedere alla tentazione di acquistare una di queste candele…non potrete più farne senza!!

Author: Fabiana – Fashionismo.it
- Advertisement -

Author

Share